Abusi e sesso su 17enne autistica Nei guai imprenditore

da IL GIORNO di Bergamo

Bergamo, 27 ottobre 2010 – E’ accusato di aver abusato sessualmente di una ragazza di 17 anni affetta da una forma di autismo, la sindrome di Asberger. Per questo un insospettabile imprenditore di 60 anni, residente in un Comune della valle Cavallina, sposato con due figli di 33 e 24 anni, è finito davanti al giudice dell’udienza preliminare Vittorio Masia con l’accusa di violenza sessuale.

L’uomo si è difeso, respingendo tutte le contestazioni. La decisione del Gup è prevista per il 15 dicembre.
I fatti risalgono all’agosto del 2009. Il 24 la presunta vittima, che è assistita dall’avvocato Marcella Micheletti, conosce per caso il 60enne che, stando all’accusa, le chiede se vuole avere un rapporto sessuale con lui. La giovane accetta e i due si danno appuntamento per la sera dopo. La 17enne esce di casa dicendo alla madre che deve vedersi con un’amica, in compagnia della quale ha intenzione di andare alla “Festa della birra”, che in quei giorni si sta svolgendo in paese.

Invece si vede con l’imprenditore nel parcheggio di un supermercato. L’uomo la fa salire in auto e le chiede di fare l’amore, ma all’ultimo momento la ragazza si tira indietro. Il 60enne allora comincia a farle bere dello champagne da una bottiglia e cerca di avere un rapporto sessuale completo. Ma desiste davanti alle urla di dolore della ragazza, che gli aveva detto di essere vergine. Alla fine, approfittando del fatto che la giovane è ubriaca, il 60enne, stando alle contestazioni, la obbliga ad effettuare un rapporto orale.

Quando torna nella sua abitazione la presunta vittima è completamente ubriaca e continua a vomitare, tanto che la madre è costretta a chiamare la guardia medica. Nei giorni successivi la 17enne ha un comportamento strano e la mamma, insospettita, capisce che le è successo qualcosa. Dopo aver insistito parecchio, finalmente la donna riesce a sapere dalla figlia che cosa le è accaduto.

Immediatamente si rivolge ai carabinieri che, approfittando del fatto che l’imprenditore continua a chiamare la giovane sul cellulare chiedendo di vederla di nuovo, organizzano un incontro trappola. Non appena la ragazza sale sulla sua vettura, l’uomo cerca di baciarla ma viene bloccato e arrestato dai militari.

di M.A.

About these ads

Pubblicato il 29 ottobre 2010, in NOTIZIE PER INCAZZARSI con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. ma alla fine se la e’ scopata o no??

  2. Esistono delle persone vomitevoli e questo omuncolo le rappresenta tutte.

  3. A prescindere dal profondo senso di nausea che scaturisce dalla lettura della notizia, quell’insistere sulla condizione di “presunta vittima” fa salire il sangue agli occhi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 540 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: