E’ ora di toglierli di mezzo

freudC’è una psicologa-psicodinamica che s’è aperta un blog su wordpress.com e ha cominciato a parlare di autismo. Non metto nemmeno il suo link perché contribuirei a farla salire nel rank di Google. Chiaramente, le ho scritto che non dovrebbe occuparsi di autismo, perché quelli della sua specie hanno già fatto troppi danni ed è il caso che comincino a farne altrove.

Ciao, ho ricevuto il tuo commento sul mio blog, scusa qual’è il tuo titolo di studio? Io sono psicologa-psicoterapeuta, di ovvio orientamento psicodinamico.
Nel mio post ho parlato dell’autismo in generale, non ho detto che l’approccio psicodinamico ( del quale tu ovviamente sai tutto!), è l’unico, ho detto che è il mio orientamento!
Ho guardato questo sito, non mi sembra altro che un attacco a chi ha orientamenti diversi, complimenti evviva la libertà di opinione!
Ti prego di astenerti dal fare altri commenti sul mio blog, visto il tuo atteggiamento chiuso al dialogo ed alla comprensione.
Grazie.
P.S. ti informo che presso l’Università degli Studi di Padova, ci sono molti studenti che discutono tesi sull’autismo con un approccio psicodinamico, studia!

La signora psicodinamica non si è purtroppo resa conto che il mio titolo di studio è… far parte di una famiglia che convive con l’autismo e che non ne può più di subire l’imbecillità culturale di persone come lei. E tralascio il “qual’è” scritto con l’apostrofo, la qual cosa lascia trasparire il livello culturale della psicodinamica in questione.

BEH… A questo punto cosa volete che dica? Volete che dica che l’approccio psicodinamico (e figliocci) è una grossa caXXata e che gli psicodinamici (e figliocci) sono dei grossi criminali? Non lo dirò, anche se la realtà spicciola è questa. Non lo dirò perché l’espansione della (in)cultura psicodinamica nella nostra società (soprattutto nella nostra società italiana) è andata talmente a fondo, ha pervaso talmente ogni cosa… che a parlarne male, si rischia di essere guardati con sospetto.

Non dirò (oh, no! non lo dirò) che una forma letteraria (del genere “esercizi di stile”) è diabolicamente “assurta” al rango di “cura” per il cosiddetto “disagio mentale”. Non lo dirò… perché a Padova, come dice la mia amica, ci sono studenti che discutono tesi sull’autismo su base psicodinamica e che presumibilmente stanno già rovinando bambini autistici che non hanno alle spalle famiglie abbastanza forti da mandarli aXXanXulo…

Non lo dirò… perché non è così semplice… ci sono centinaia di migliaia se non milioni di persone che lavorano, portano il pane a casa, nutrono i loro figli… basandosi sulla serie di menzogne e di sortilegi creati “ai primordi” da un drogato (Freud) e da un pazzo che è stato ispirato dal “superuomo” di Nietsche (Jung), oltre che da figli di puXXana abbastanza creativi da far prendere per buone delle teorie assolutamente campate in aria (e – quindi – pericolose).

Non lo dirò. No. Non dirò che l’approccio psicodinamico ha fallito totalmente… però…

Però smettiamola – una buona volta – di farci rincoXXionire dalle parole. Di credere reali una “teorie” inventate di sana pianta e senza alcuna base da psichiatri/psicanalisti/psicologi del CaXXO. Di avallare anche solo come plausibili caXXate sputate fuori dal cervello ottuso di un qualunque emerito caXXimbocchio.

Smettiamola di credere a quello che ci raccontano. Questi foXXuti psicodinamici devono dirci quanti casi  hanno trattato i loro maestri. Devono documentarci in modo scientifico e non “letterario” quanti loro pazienti hanno ottenuto un miglioramento quantificabile e dimostrabile.

Il cosiddetto “disagio mentale” è una tragedia. L’autismo è una tragedia, ma sono tragedie anche (per esempio) la depressione e il disturbo bipolare.

Se questi stroXXi non possono dimostrare nulla, se non hanno mai “curato” un figlio di puXXana che sia uno, se tutta la loro (inco)scienza si basa sulle chiacchiere, sulle fandonie raccontate con cipiglio e autorità, se nemmeno un loro paziente è guarito o solo semplicemente ha migliorato la propria qualità di vita, si tolgano di mezzo. Vadano a fare i tranvieri, i meccanici, gli operai edili, gli idraulici, la manovalanza della Mafia…

Ma si tolgano dalle paXXe.

 

G.P.

Advertisements
Lascia un commento

2 commenti

  1. vorrei comunicare alla professoressa, una sola cosa:
    “QUAL E’ ” in Italiano si scrive senz’apostrofo.
    (ometto il mio titolo di studio)

  2. minguccio73

     /  19 marzo 2011

    E’ così ovvio che l’autismo è una malattia organica del cervello (come lo sono per esempio depressione, schizofreniaetcc), che parlare di altro mi sembra semplicemente una perdita di tempo.
    Poi se qualcuno vuole credere alle teorie di un vecchio psicologo incestuoso faccia pure. Vi ricordo però che siamo nel 2011 e terreno fertile per teorie astruse su base psicodinamica non c’è, magari vi è terreno per teorie astruse che si basano su concetti scientifici tipo DAN e compagnia bella, …almeno quelle hanno la decenza di parlare di mitocondri, sinapsi etc….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: