SUCCERE SULO ARO’ MCDONALD

Nella mia già ardua quotidiana battaglia contro l’autismo devo scontrarmi poi con l’ignoranza, la prepotenza e la maleducazione di alcuni Napoletani “Martiri professionali” (come li chiama De Gregori), che consentono ai loro figli di chiedere a una bambina autistica di 5 anni che giocava in solitaria senza dar fastidio a nessuno di spostarsi perché loro avrebbero dovuto giocare a pallone in un MC Donald’s!!!

Quando ce ne andiamo, la mamma ad alta voce dice: “Ah, se ne so gghiute!!!” (se ne sono andati)

Io mi giro e le dico: “Signora, non é consentito giocare a pallone in un Mc Donald’s a pallone. E poi non vedo perché mia figlia doveva spostarsi per lasciar spazio ai suoi per giocare”… e lei: “Suo marito ha aggredito mia sorella che é incinta”… ed io: “Mia figlia é disabile, se non se n’é accorta”… poi mio marito mi ha tirato per un braccio e siamo andati via.

Nessuno degli addetti o dei presenti ha confermato ai bambini che al Mc Donald’s non si gioca a pallone.

Le regole valgono solo nel resto del mondo: a Napoli vale il “CHIAGNE E FUTTE!!!” (piangi e fotti).

Care signore, per voi e i vostri figli maleducati questo é il mio personale e sentito VAFFANCULO!!!

A.R.

Advertisements
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

1 Commento

  1. Gianni Papa

     /  26 giugno 2016

    L’ha ribloggato su autismo incazziamoci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: