SIATE INCAZZATI, SIATE FOLLI

matto Esiste in Italia (soprattutto in Italia) il partito degli “ho sempre fatto questo“, dei “nessuno tocchi il mio posto fisso” e dei “le mie competenze e conoscenze non si discutono“.
E’ il partito della gente più pericolosa, perché dove si posa, lì sta…. immobile, inerte… a rimuginare sempre le stesse idee e le stesse teorie.

Per esempio: una maestrina che ha sempre usato i software della Erickson, quei mattoni immondi dove c’è un personaggio che parla parla parla e che alla fine stoppi esasperato non appena lo vedi prima che ti assalga con la sua logorrea, quei softare che non ti danno feedback positivo e nemmeno negativo… O che te li danno entrambi.

E’ difficile capire perché un software che non dà un feedback positivo ben chiaro non è efficace? Perché il feedback è quello che dice a colui che svolge il compito che tale compito è andato a buon fine, che “ce l’ha fatta”. Ma se in un software – quando svolgi un compito una voce – ti dice “siiiiiiiiiiii!” e – quando lo svolgi male – ti dice “nooooooooooo!” cosa succede? Succede che i due feedback, quello positivo e quello negativo, hanno la stessa intensità e dunque lo stesso valore. Cosa sbagliatissima: alla fine l’allievo disabile che svolge il compito proverà altrettanto piacere a sbagliare quanto ne prova a “indovinare”. E non imparerà nulla.

Questa stessa maestrina ha passato gli anni a propinare ai suoi alunni i testi semplificati di Storia Facile, senza badare alle carenze, alle mancanze, ai raffazzonamenti. Solo perché é un libro stampato, la scuola l’ha comprato… e qujndi usiamolo!!! E poi lo usiamo con i disabili: chi vuoi che si lamenti?

Oppure, negli ospedali, ci sono quei neuropsichiatri che amano tanto le diagnosi “francesi” come “disarmonia evolutiva dello sviluppo”, diagnosi che non trovi nell’ICD 10 o nell’ICF.
Questi NPI si aggiornano? Ammettono i propri errori e cambiano? Macché! Sono in un posto pubblico: chi li sposta? Nessuno!
E allora eccoti che vai da loro – come insegnante – per un ragazzo tetraplegico (per esempio) e ti dicono cose come “Lui vede nell’insegnante di sostegno la madre sostitutiva”… e via con i simboli fallici e i complessi edipici
Credete che questi NPI vedano dati, confrontino studii, analizzino risultati? No! Rimangono fermi nel “posto è mio e lo gestisco io”, “io sono l’UONPIA unica e sola: non avrai altro NPI al di fuori di me” e continuano ad essere se stessi.

“ALZATEVI E CAMBIATE!!”.Il mondo cambia fuori di noi e diventa migliore di noi! Crescono le conoscenze, crescono le leggi scientifiche sperimentate e crescono le ex-scienze sconfessate e diventate pseudoscienze… informatevi, studiate, pensate.

Ponetevi il problema: ma costui che mi sta dicendo che i software della Erickson fanno schifo ha ragione? Ma costui che mi sta dicendo che questo medico è un imbecille che non si aggiorna ha ragione? Ma colui che mi sta dicendo che il mondo cambia e dobbiamo cambiare anche noi, anche se abbiamo sessant’anni e il posto fisso, ha ragione?

Non fermatevi a quello che avete sempre fatto, a come siete sempre stati, alla considerazione che avete sempre avuto di voi, dei vostri colleghi o anche della Erickson.

Ponetevi sempre delle domande. Sempre.

Be Hungry. Be fool. (lo so, non c’entra una cippa, ma di questi tempi funziona)

GIANNI PAPA

Advertisements
Lascia un commento

8 commenti

  1. Raffa

     /  7 novembre 2011

    pronta a rimboccarmi le maniche e rendermi utile, ma sono scarsina di IT
    a disposizione
    Raffa

  2. mammam

     /  5 novembre 2011

    SoNick, anch’io lavoro nell’IT. Per me va bene. Claudia

  3. Gianni Papa

     /  4 novembre 2011

    ciao, se vuoi ne facciamo un post in home page e un appello… però scrivimi tu il testo (e mandamelo da “segnalaci le tue incazzature”)

  4. SoNick

     /  4 novembre 2011

    Ok la butto la.

    Perchè non cerchiamo di formare un team di esperti in iformatica, animazioni, grafici, ed ovviamente esperti di Autismo ed educazione speciale e mettiamo su una struttura sul modello dei gruppi di sviluppo open source per cominciare ad autoprodurre qualcosa di più utile ai nostri figli ?
    Io lavoro da più di 20 anni come progettista software e do la mia disponibilità, se qualcun altro vuole organizzarsi intorno a questa idea parliamone.

  5. eva maggiorelli

     /  2 novembre 2011

    concordo i software sono veramente penosi…ne ho provato uno di recente su regolare l’attenzione…. che l’avrebbe tolta per sempre anche al più secchione dei ragazzini.
    C’è da dire però che la concorrenza è scarsa
    Inoltre io non butterei via proprio tutto. Alcuni testi tradotti non sono male
    Altre cosette poi a noi sono servite . Ad es. i libri e gli ausili di bortolato sulla matematica sono stati utili a n. che ed è diventato abbastanza bravo nel calcolo a mente e nella risoluzione
    Altra cosetta che ha funzionato bene è come insegnare l’orologio..molto ABBISTA come metodo e molto efficace

  6. Dimenticavo: il testo di storia è veramente penoso… E, il peggio, è che è l’unico in giro…

  7. Comunque, non per fare l’avvocato del diavolo 🙂 , ciò che può essere utile per l’autismo edito da Erickson non mi pare siano i software (e io me li sono spulciati uno a uno 2 anni fa) ma, piuttosto, determinati testi per genitori e operatori (se non li si sono già letti in lingua originale)…

  8. “informatevi, studiate, pensate.

    Ponetevi il problema:”
    Condivido in pieno. Ma ce ne accorgiamo solo noi genitori?
    Non sono mai riuscita a trovare un software della Erickson che mi soddisfacesse. Ma non capivo il perché. Leggendo il tuo post mi sembrava di leggere dentro me stessa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: