L’autismo e la psicanalisi: Gunilla Gerland, parla della presa in carico. Prima Parte

Un importante post da “Mondo Aspie”

MONDO ASPIE - Ultra Runner Asperger

L’autismo e la psicanalisi: Gunilla Gerland, autistica, parla della presa in carico. Prima Parte

Fino a poco tempo fa, l’autismo era considerato come un handicap orfico, seppellito sotto miti e idee sbagliate. Pero’, molti di noi che presentano questa condizione non lo giudicano cosi’ specificatamente misterioso. Problematico, certo, alle volte difficile, ma a malapena misterioso.

Siamo stati associati a bambini chiusi in “campane di vetro”, “belli, ma inaccessibili”, che hanno subito una sequela di esperienze orribili per diventare cosi’ visibilmente indifferenti al mondo che ci circonda, come è il caso di molti tra noi. Abbiamo titillato l’immaginazione della gente e ispirato un grande numero di teorie condivisibili o meno su di noi. Non conosco nessuna disabilità, a parte la mia, a proposito della quale tante persone pretendono di possedere delle “conoscenze” e si sentono abilitate a formulare opinioni  pur essendo disinformate. Questa situazione è estremamente frustrante e in piu’, è all’origine della diffusione…

View original post 840 altre parole

Advertisements
Lascia un commento

1 Commento

  1. Raffa

     /  14 febbraio 2012

    Grazie, tutto ciò mi aiuterà a superare/sopportare il prossimo counselling con la neuropsichiatra che ha incura mio figlio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: